Trovare Backlink di qualità: ecco tutto quello che c’è da sapere

Trovare Backlink di qualità: ecco tutto quello che c’è da sapere

Nelle più innovative strategie di Web Marketing, l’utilizzo dei link giusti sono fondamentali per poter ottenere risultati importanti a livello di visibilità da parte degli utenti attraverso i principali motori di ricerca. Trovare Backlink (come spiegato su Spiderlink) risulta dunque essere uno strumento necessario che permetterà a chi ne usufruirà di trovare altri link venendo incontro alle loro esigenze di ricerca. In questo articolo andremo ad approfondire che cosa sono i Backlink, perché sono così importanti ma soprattutto come trovarne di buona qualità per il proprio business.

Che cosa sono e perché è importante trovare Backlink

Quando si parla di Backlink si tratta di una delle fonti principali utilizzati nel linguaggio SEO, in grado di permettere e gestire la conduzione del traffico di visite sui siti web, attivando così una vera e propria rete di segnali che verranno rimandati dai motori di ricerca principali, come ad esempio Google, fornendo così una visibilità maggiorata al sito web di riferimento. I Backlink però non sono tutti uguali, e possono differire tra loro per la tipologia di attinenza di cui fanno parte, e che tipo di effetti creeranno sul posizionamento del proprio sito. Sarà proprio la qualità stessa dei Backlink che giocheranno un ruolo fondamentale nella resa in termini di visibilità, e se li si utilizzeranno da siti autorevoli maggiore sarà la loro resa. In poche parole, maggiore saranno i Backlink di buona qualità, maggiore sarà il posizionamento in prima linea sui principali motori di ricerca, rendendosi altamente competitivi. La domanda, dunque, sorge spontanea: come scegliere i portali di buona qualità per ottenere una strategia perfetta da utilizzare attraverso i Backlink?

Come trovare Backlink di buona qualità

Il modo più strategico per trovare dei Backlink di buona qualità è certamente quello di digitare sui principali motori di ricerca le parole chiavi che sono di vostro interesse: dopo averle digitate e avviato la ricerca, bisognerà analizzare i primi risultati forniti. Proprio tra questi risultati, si dovranno scartare i diretti concorrenti oppure chiunque, secondo il vostro giudizio, non sarà mai disposto a fornirvi un Backlink, a causa di previ accordi con altri competitor. La scelta dei siti giusti per il Backlink può espandersi anche verso altri siti di riferimento che possono comunque essere utili per un approfondimento del contesto di cui facciamo parte, coinvolgendo ad esempio delle testate tematiche, alcuni blog del settore, oppure dei siti personali che trattano di questi argomenti. La scelta generalmente dovrà comunque ricadere su siti che possono presentare dei contenuti di alta qualità, che vengano aggiornati regolarmente e che siano sul pezzo, oltre che, ovviamente, trattare della tematica che ci riguarda. Esistono anche alcuni tool in grado di fornirti delle metriche di valutazione sulla qualità dei siti web che scorri, fornendovi dei giudizi basati sui collegamenti che il sito web riceve e la loro qualità: tra questi tool troviamo, per esempio Majestic SEO oppure Trust Flow. Quando si avrà individuato il sito, per ottenere il Backlink sarà importante rivolgersi direttamente a un contatto particolare del sito, mostrare l’interesse al sito, spiegare il perché sareste interessati a questo tipo di collaborazione, illustrandone anche i benefici reciproci, e proporsi di realizzare voi stessi il contenuto.

Carlo Bellini