Perché è fondamentale avere un sito nel 2021

Perché è fondamentale avere un sito nel 2021

Si sbaglia di grosso chi crede ancora oggi, nel 2021, che avere un sito internet aziendale e sempre aggiornato sia una perdita di tempo. L’errore che molti fanno è di reputare ormai necessari solo i social network per promuovere la propria attività online: quanto di più sbagliato! Come spiega bene   questo approfondimento dedicato all’importanza di avere oggi un sito web aziendale,  ci sono almeno cinque buoni motivi che obbligano ormai chi fa business a dotarsi di uno spazio su internet.

  • Un sito web è un insostituibile biglietto da visita online.
  • Un sito è un ottimo alleato per rafforzare la nostra brand identity, perché rispecchia pienamente la linea grafica scelta dalla nostra azienda e il nostro stile di comunicazione.
  • Mediante il sito possiamo vendere i nostri prodotti e attivare newsletter informative e promozionali, mantenendo i nostri utenti sempre aggiornati.
  • L’importanza di un sito internet è legata anche alla visibilità che esso è in grado di garantire: se non siamo online, la nostra assenza si nota. Farsi trovare è quindi fondamentale, offrire agli utenti ciò che vogliono nel momento in cui ne hanno bisogno.
  • Infine, un sito permette di attivare campagne pubblicitarie beneficiando dell’ampia portata della rete e del costo contenuto della pubblicità online. Utilizzando gli strumenti adeguati, nel tempo è possibile generare un traffico importante sul sito web e ottenere risultati positivi.

Avere un sito internet è dunque fondamentale per chi fa business. Altrettanto fondamentale è però tenerlo aggiornato. Ancora di più se siamo un’azienda che fa del proprio spazio web il veicolo principale per vendere i propri prodotti.

Aggiornare un sito, il primo passo per farsi trovare

In primis aggiornare il nostro sito permette di ottenere migliori risultati in ottica SEO. Come spiega questo articolo sul SEO per i siti web, proporre nuovi contenuti significa andare a creare pagine sempre nuove, aumentando così il totale delle pagine indicizzate sui motori di ricerca.
In sostanza, nuovi risultati da visualizzare nella Serp di Google e negli altri motori principali. Questo accresce il nostro posizionamento su parole chiave pertinenti (dato che gli aggiornamenti proposti verteranno ovviamente sul tema trattato dal nostro sito) e di conseguenza può portare un ulteriore incremento di visitatori e potenziali clienti.

In generale migliore è la posizione del sito sui motori di ricerca, maggiori sono le possibilità che questo riceva delle visite. Quindi è necessario quando aggiorniamo il nostro spazio web, studiare bene anche l’uso delle parole chiave da utilizzare.

Aggiornare e curare i contenuti di un sito oggi è poi sempre più facile e alla portata di tutti, anche per i meno esperti, grazie al ricorso ai CMS. Si tratta di software il cui compito è facilitare appunto la gestione dei contenuti dei siti, svincolando il webmaster da conoscenze tecniche specifiche di programmazione. Non solo, ma grazie a strumenti integrati permettono anche l’indicizzazione del sito in maniera del tutto autonoma.

Quali sono i principali CMS?

Tra le le piattaforme ad oggi più utilizzate per gestire in autonomia i contenuti di un sito, possiamo citare WordPress, Wix, 1&1, Rubisco 6 CMS.

WordPress

E’ sicuramente il CMS open-source (gratuito) più famoso utilizzato in rete per la creazione di siti, blog e web application. Le peculiarità di questo software (istallato sul nostro server di web hosting) sono diverse. Chi ha un sito e usa WordPress per aggiornarlo, è in grado in maniera semplice per esempio di scegliere un tema, creando design belli e responsive dal punto di vista grafico. WordPress inoltre si aggiorna automaticamente, e con esso anche i plugin, ovvero le applicazioni interne a WordPress stesso che possono fornire all’utente tantissime altre funzionalità da usare per il proprio sito. Molti siti di e-commerce, per esempio, utilizzano plugin come WooCommerce per la gestione delle vendite online. Per non parlare dei tanti plugin SEO che possono aiutare l’utente a indicizzare il proprio spazio web sui motori di ricerca in maniera completa. WordPress inoltre dà la possibilità di realizzare anche siti multilingua, visibili su qualsiasi dispositivo.

Wix

Molto usata per creare e gestire siti è anche la piattaforma Wix che, a differenza di WordPress, è “ospitata”. Ovvero non non è necessario cercare un provider di hosting poiché Wix stesso ospita il nostro spazio web. Basta collegarsi sul sito Wix.com e creare le nostre pagine. Wix è dotato di un builder drag and drop molto intuitivo che permette all’utente di creare in pochissimi passi la grafica del proprio sito responsive per tutti i dispositivi. Offre anch’esso tanti template e molte app per personalizzare (come i plugin in WP) oltre a strumenti SEO integrati per migliorare la visibilità del sito online fornendo tutte le funzionalità di base. Wix è disponibile gratuitamente ma se abbiamo bisogno di funzionalità professionali, come scegliere un nostro dominio, è necessario ricorrere al pagamento di un abbonamento annuale.

1&1

1&1 My Website è invece il creatore di siti del gigante tedesco Ionos. E’ molto adatto a piccole e medie imprese che vogliono essere presenti sul web. Una grande funzione, che la maggior parte dei competitor non offre, è quella di poter creare un biglietto da visita online in modo tale da permettere ai visitatori di vedere le nostre informazioni di contatto mentre stiamo ancora creando il sito. Anche questa piattaforma è molto intuitiva per l’utente che non è strettamente un webmaster, dà infatti la possibilità di personalizzare ciascuno dei layout in dotazione (specifici per oltre 100 settori commerciali) mettendo a disposizione un archivio con 20 milioni di immagini. Una delle funzionalità più interessanti che offre, è la possibilità di trascinare e rilasciare i numerosi elementi disponibili per creare pagine web responsive di grande impatto. Sono disponibili 60 lingue diverse in cui poter creare le nostre pagine web, inoltre questa piattaforma ha un dominio proprio e offre numerosi strumenti di marketing, modifica e progettazione. Sebbene non offra una versione di prova gratuita, prevede una garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 giorni.

Rubisco 6 CMS

Un altro software semplice e altamente professionale per la creazione e gestione di un sito web, è Rubisco 6 CMS. Come spiega in questo articolo di Rubisco.it, web agency che si occupa di creazione siti web, la propria piattaforma è stata creata per essere utilizzata su qualsiasi dispositivo l’utente preferisca usare (pc Windows, pc MAC, portatile, tablet e smartphone).

Presenta tutte le funzioni necessarie ad aggiornare in tempo reale il sito internet in maniera autonoma, può creare un sito in 99 lingue e tutti i contenuti e le immagini sono personalizzabili. L’ultima versione è stara rilasciata a dicembre 2020 ma è sempre in continua evoluzione, garantendo all’utente semplicità e praticità di utilizzo. Rubisco CMS 6 offre alcuni servizi decisamente importanti. Tra questi un video tutorial per imparare o ricordarsi come usare le principali funzioni del sito (es. come cercare una notizia, inserire una photogallery o allegare un pdf per il download), un cloud interno dove salvare le foto che l’utente desidera utilizzare sul sito così da averle “pronte all’uso”, un nuovo “cestino” che evita di eliminare un file per sbaglio e per una semplice svista, un servizio di check SEO costante, un nuovissimo sistema che incrementa la velocità di navigazione sul sito anche in situazioni di traffico intenso.

L’azienda fornisce un servizio di assistenza personale e diretto (senza call center o inutili ticket da aprire) per tutti i clienti e inoltre può fornire anche il sito già finito ad un cliente con tutti i contenuti già tradotti e in formato digitale. L’utente li può gestire poi comodamente con il CMS integrato. Sebbene non offra una versione di prova, prevede la possibilità di attivazione gratuita del servizio per attività sociali e no profit.

Nicole Tommasi