Motoveicolo elettrico? Ecco tutto quello che dovresti conoscere

Motoveicolo elettrico? Ecco tutto quello che dovresti conoscere

Auto e motoveicoli elettrici, al giorno d’oggi, sono entrati a far parte della vita quotidiana e proprio per tale motivo è molto importante capire quali siano gli svantaggi e gli aspetti positivi che vanno a contraddistinguere i suddetti veicoli, i quali sono nettamente differenti rispetto a quelli classici.

Le nuove tipologie di auto

Le auto elettriche, da diversi anni a questa parte, sono ormai divenuta la valida alternativa al motore diesel e alle classiche autovetture, le quali trovano uno spazio leggermente inferiore rispetto a qualche decennio fa, quando le alternative a questo mezzo di trasporto sono state, sostanzialmente, assenti durante quegli anni.
Ovviamente occorre prendere in considerazione quali siano i diversi aspetti positivi e quali lati negativi vanno a contraddistinguere questa tipologia di mezzo di trasporto.

I vantaggi delle auto elettriche

Per capire meglio se scegliere o meno tale tipologia di veicolo, occorre necessariamente partire dai diversi pregi che vanno a contraddistinguere le suddette auto.
Il primo aspetto a favore delle stesse, come facilmente intuibile, è dato dall’assenza di produzione di anidride carbonica durante la fase di funzionamento dell’automobile.
Essendo questa alimentata da una potente batteria ricaricabile, il veicolo stesso non necessita dell’utilizzo dei classici carburanti, ovvero benzina, gasolio e gas, che in parti differenti emettono la temuta CO2, anche se le marmitte sono catalitiche e i motori Euro 6.

Ma oltre alla totale assenza di combustione, occorre sottolineare anche come questi veicoli siano maggiormente pratici, dato che gli stessi possono transitare nelle zone a traffico limitato, al contrario dei classici mezzi di trasporto senza necessitare di particolari autorizzazioni da parte del Comune, così come le stesse non devono essere obbligatoriamente parcheggiate nelle strisce blu.

La resistenza del motore tende a essere leggermente superiore e inoltre occorre anche parlare di un ulteriore dettaglio, ovvero la possibilità di evitare costi di manutenzione eccessivi, dato che questi motori tendono a essere maggiormente semplici da smontare e riparare, punto focale che non deve essere mai ignorato.
Inoltre anche la guida è migliore e maggiormente piacevole: il silenzio prodotto da questi veicoli e la totale assenza di vibrazioni e altre situazioni similari permette al conducente di notare come queste auto siano più piacevoli da guidare.
Proprio questi aspetti positivi fanno in modo che le auto elettriche stiano riuscendo a ritagliarsi un ottimo spazio nel mondo delle autovetture.

Gli aspetti negativi

Ovviamente, quando si parla di un motoveicolo elettrico bisogna anche parlare di quali siano gli aspetti negativi che vanno a contraddistinguere gli stessi mezzi di trasporto.
In primo luogo occorre sottolineare l’assenza di punti di ricarica sparsi in modo omogeneo nelle diverse città italiane, specialmente in quelle maggiormente importanti.
Anche in luoghi come Roma e Milano le zone di ricarica delle auto elettriche sono leggermente rari e non ampiamente diffusi, cosa che comporta il calcolo di un itinerario preciso durante il viaggio per evitare che il veicolo si possa improvvisamente scaricare e lasciare a piedi il conducente dello stesso.
Altro svantaggio è dato dai costi dei mezzi di trasporto che rientrano in questa categoria, ovvero delle auto elettriche.
I prezzi, infatti, sono del trenta percento superiori rispetto quelli delle classiche automobili, dettaglio per il quale tali veicoli non riescono a diffondersi con estrema rapidità e semplicità nel mercato italiano.
Infine occorre anche parlare del fatto che l’assistenza su strada di questi veicoli è limitata, specialmente se si tratta di problemi di batteria scarica, che deve essere necessariamente ricaricata per partire.

Pertanto, i veicoli elettrici non sono perfetti e in fase di scelta sulla tipologia dell’automobile è bene tenere a mente anche questi problemi.

Nicole Tommasi